Domenica, 16 Luglio 2017 13:41

Alto Calore: situazione gravissima, mancanza d'acqua costante e cittadini esasperati

Antonio Pandolfo Malatesta Scritto da  Antonio Pandolfo Malatesta

La situazione idrica è diventata ormai gravissima per i comuni dell'Alto Calore, che aveva già annunciato a gran voce a fine maggio, una riduzione del 48% della portata media delle fonti di approvvigionamento, accusando la scarsità di piogge, ma dimenticandosi di prendere provvedimenti e praticare le danze della pioggia tempestivamente all'arrivo dell'estate. Non danza della pioggia, no acqua.

Il comunicato continua verso una preoccupante ascesa: "Ciò comporterà l'adozione di limitazioni per i consumi agricoli, il lavaggio dei piazzali, la chiusura dei fontanini pubblici, nonché l'attuazioni di sospensioni dell'erogazione per linee periferiche non destinate alla residenza".

(Per leggere il comunicato completo clicca qui)

La situazione che ormai più da un mese non trova soluzione ma solo appelli dei comuni colpiti a limitare i consumi dell'acqua, sta via via peggiorando. Vari comitati si sono messi in moto per richiamare l'attenzione sul problema e cercare soluzione, senza avere né risposta né progetti concreti di una effettiva risoluzione. Se il comitato H2O di San Giorgio del Sannio portava la questione all'attenzione dei media attraverso il TG5 L'indignato Speciale, a Montoro circa un mese fa se ne dichiarava il decesso: è morto l'Alto Calore! si dispensa dai fiori (ma non dall'acqua. clicca qui per leggere il manifesto). Il comitato Mobbasta ha intervistato i ristoratori che hanno spiegato come sia impossibile ormai lavorare la sera (clicca qui e vedi il video).

La situazione ormai gravissima sta portando all'esasperazione i contribuenti, costretti a pagare per un servizio che ormai da anni è inefficiente sia nei mesi estivi che quelli invernali. Inoltre la limitazione costante dell'uso dell'acqua sta anche mettendo in ginocchio le attività commerciali di ristorazione che necessitano di questo servizio primario per garantire la pulizia necessaria, se non si troverà soluzione a questo grave problema che da anni affligge la comunità, la situazione potrebbe degenerare se non si prendono subito provvedimenti, oltre al danno di non veder svolto un servizio che si paga regolarmente. 

Letto 234 volte
ORA ON-LINE: 112

 
pennagrafica