Flash News Cultura

Flash News Cultura

La galleria E23, in via Blanch 23, Napoli, ospiterà, a partire dal 22 novembre al 31 dicembre, dalle ore 18, Shen, mostra collettiva di Illen Aria, Giammarco Biele, Andrea Bolognino, Vito Chianca, Vincenzo D’Argenio, Marco Donisi, Luca Gioacchino Di Bernardo, Flaviano Esposito, Matteo Martignoni. Shen è un progetto a cura di Mario Francesco Simeone, tratto da un racconto collettivo realizzato in collaborazione con Luigi De Cicco, Carmine Ranaldo, Gabriele Toralbo e Gianluca Ucci. S.H.E.N. è una multinazionale che gestisce e coordina enormi flussi economici e di informazioni la cui potenza è minacciata dalla creazione di un logo che, immesso nel mercato, porterebbe a effetti imprevedibili. Quando il suo Servizio di Hacking e Spionaggio intercetta alcune trasmissioni criptate, si avvia un programma di ricerca capillare, per trovare l’organizzazione anonima che sta lavorando alla creazione del logo, una minuscola cellula dispersa nella corrente del web. La storia è raccontata esclusivamente attraverso le fonti rintracciate dal Servizio di Hacking, comprendendo brani di chat reperiti sui social network e sui servizi di messaggistica, recensioni e prenotazioni sui portali di booking, fatture e ordini dai siti di e-commerce, gallerie fotografiche e video caricati su diverse piattaforme di condivisione. Qualunque elemento reperito sulla rete può dare…
Sabato 30 settembre 2017 alle ore 18,30 sarà inaugurata presso la galleria Nuvole Arte Contemporanea in via IV Novembre (I traversa) a Montesarchio (BN) la mostra di ADRIANO ANNINO Termoclino Marinella Dal testo critico a cura di Domenico Maria Papa: "Della storia dell’arte sono imbevuti i nostri sguardi. È difficile guardare un campo di girasoli, senza per un momento pensare a Van Gogh, o l’esile figura di una donna in un bistrot senza ricordarsi di Degas o ancora fischiettare un can can, evitando un richiamo a Toulouse - Lautrec. E questo non capita solo allo studioso appassionato di belle arti: grazie al diluvio di immagini del quale siamo vittime dipendenti, ci esponiamo alle donne voluttuose di Klimt, alle forme sinuose di Rodin, agli sberleffi di Dalì, molto più di quanto non sia capitato a uno storico di una o due generazioni fa, dai magneti attaccati sul frigorifero, alle onnipresenti borse di tela che dichiarano la visita fatta a uno degli imperdibili musei di una capitale europea, fino alle babbucce che scaldano le serate invernali, decorate motivi impressionisti. Della storia dell’arte sono talmente imbevuti i nostri sguardi che è ci è ormai difficile stare davanti a un dipinto e provare ancora…
L’Associazione culturale La casa di Schiele inaugura presso la sua sede in via San Gaetano a Benevento la seconda collettiva d’Arte “Buona la prima 2.0”. Sabato 30 settembre dalle ore 17 saranno in mostra le opere realizzate dagli allievi iscritti al corso di pittura dell’associazione. Il percorso artistico intrapreso pone l’accento sulla espressione soggettiva che ogni artista ha voluto percorrere, creando un proprio linguaggio. Partendo dalle basi della tecnica della pittura ad olio, del disegno e del modellato, ogni colore e pennellata rappresenta il mondo interiore dell’artista che si fa carico della propria sensibilità trasmettendola al mondo, allo spettatore, che si confronterà con l’immagine, in un rapporto empatico, una comunicazione sottile che nell’arte è la vita dell’opera.
Il 12 ottobre alle ore 19.00 presso il Centro Sociale Autogestito Depistaggio presenteremo il libro "Donne oltre le armi", uscito lo scorso aprile, insieme all'autrice Rosella Simone. La presentazione è a cura dell'Associazione di promozione sociale Exit Strategy. Da qualche anno il tema del rapporto tra donne e miltanza nei gruppi armati è diventato centrale nella memorialistica della storia politica novecentesca. Rispetto ad altri libri apparentemente simili, Rosella Simone affronta il tema con uno sguardo interno e utilizzando lo strumento dell’incontro, finendo per tracciare tredici storie autobiografiche che vanno oltre il racconto dell’impegno politico e diventano un affresco di un’epoca di emancipazione femminile. Senza eroismi, ma con risolutezza, tredici donne raccontano la loro vita da epoche e angoli diversi del mondo, rivendicando il diritto a una biografia degli sconfitti: Enza Siccardi (anarchica), Petra Krause (internazionalista), Susanna Ronconi (Prima linea), Nadia Ponti (Brigate rosse), Franca Salerno (Nuclei armati proletari), Emanuela Bertoli (Autonomia operaia), Sylvia Ruth Torres (Frente sandinista, Nicaragua), Maria Delia Cornejo (Frente Farbundo Martì, El Salvador), Marisa e Aitana (Frap, Spagna), Diana Chuli (scrittrice albanese che a vissuto la dittatura di Enver Hoxha), Clara Queroz (in Portogallo sotto la dittatura fascista di Salazar). E infine c’è Nesrin Abdullah, combattente kurda…
Saranno ancora le donne le protagoniste assolute della manifestazione culturale promossa, organizzata e presentata da Antonella Vegliante con il Patrocinio dell’Ente Provincia di Benevento “Donne in Arte”, questo il titolo dell’evento che sarà inaugurato alla Rocca dei Rettori, nella città delle streghe, il prossimo 23 settembre. Con inizio alle ore 17,30, ospite d’onore Sandra Lonardo Mastella, al via “esposizione e laboratori d’arte e artigianato al femminile” che occuperanno la scena dell’antico Castello Longobardo fino al 1° ottobre. A rappresentare la Provincia di Benevento la conigliera Angela Papa. “Si vuole trasmettere la fatica quotidiana delle donne a esprimere se stesse e a pieno le proprie capacità rincorrendo i propri sogni”. Questo il commento dell’organizzatrice, Antonella Vegliante, che nel presentare l’evento propone ed espone riflessioni sul mondo femminile impegnato nelle arti e nella cultura, sottolineando ancora: “È faticoso per una donna farsi spazio in un mondo, e soprattutto in alcuni contesti, dove gli uomini sembrano avere la meglio su ogni forma di meritocrazia. Le donne sono spesso svantaggiate ad esprimere il proprio estro e le proprie potenzialità artistiche, artigianali e quant’altro dal fatto che il loro tempo libero si riduce notevolmente quando si è impegnate ad occuparsi dei figli, della famiglia, della…
Dal 22 Settembre al 08 Ottobre 2017 ritorna l’appuntamento di inizio autunno con la Sagra dei funghi di Cusano Mutri. Anche quest'anno, nell'incantevole scenario del borgo di Cusano Mutri, torna il tradizionale appuntamento con la "Sagra dei Funghi", un evento che ormai è diventata un punto di riferimento imprescindibile nel panorama delle manifestazioni in Regione Campania. Tre settimane dedicate all’enogastronomia, alle tradizioni, alla storie ed alla cultura del comune di Cusano Mutri. Presso gli stands gastronomici allestiti nel centro storico del Paese sarà possibile degustare svariate pietanze a base di funghi sapientemente preparate dai ristoratori cusanesi. Ovviamente protagonista indiscusso della Sagra sarà il fungo porcino, principe della cucina cusanese. Come sempre, a caratterizzare quest'edizione della "Sagra dei Funghi", folklore, canti popolari, spettacoli in piazza, mostre ed esibizioni, visite guidate alle chiese, percorsi naturalistici di incomparabile bellezza e tanto altro ancora.
Alle ore 18 nell'Hortus Conclusus, l'Associazione culturale amArte, in collaborazione con lo scrittore Alfredo Martinelli, organizzerà il secondo incontro di scrittura estemporanea collettiva. Sulla base di un unico soggetto, che sarà comunicato al momento, tutti i partecipanti collaboreranno alla stesura di un racconto, sviluppando gli eventi dei personaggi protagonisti della storia. L'abbinamento fra scrittore e personaggio sarà sorteggiata poco prima dell'inizio. Ogni autore, avrà la possibilità di far interagire il proprio protagonista con le storie degli altri. Poche le regole da seguire nella stesura delle singole trame: assenza della tecnologia, nessun riferimento specifico al luogo e al tempo in cui avvengono le vicende. Per la partecipazione è obbligatoria la scrittura su supporti digitali quali smartphone, tablet, e computer. Ogni microstoria non potrà superare la 4.000 battute. Dopo i 45 minuti di tempo dedicati alla scrittura, tutti componimenti saranno consegnati all'organizzazione per l'assemblaggio della storia finale. Sulla pagina Facebook di amArte il racconto sarà reso disponibile in formato pdf a tutti i partecipanti e coloro che avranno voglia di leggere.La partecipazione è gratuita, l'unico vincolo richiesto è la puntualità per la buona riuscita dell'evento.
Nel Teatro Romano alle ore 20,30 andrà in scena uno spettacolo che farà omaggio ai più luminosi brani della musica pop internazionale in un mix suggestivo in cui l'arte dei suoni di trenta grandi musicisti diretti dal M° Bruno Tassone si fonde con le coinvolgenti voci dello special guest Mario Rosini e della lead vocalist Badrya Razem trasformandosi in qualcosa di magico, entusiasmante e liberatorio, capace di coniugare emozioni e complicità. Due ore con le più belle musiche di Burt Bacharach, Lucio Battisti, James Brown, Erick Clapton, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Pino Daniele, Earth Wind & Fire, George Gershwin, Jamiroquai, Michel Legrand, Brian May & Queen, John Miles, Sarah J. Morris, Gian P. Reverberi, Carole B. Sager & David Foster, Sting, Antonio Vivaldi, Andrew L. Webber, Stevie Wonder Arrangiati E Orchestrati Con Estro Dai Maestri Vince Tempera, Antonello Losacco, Daniela Mastrandrea, Antonio Molinini. Prezzo biglietti: Intero: € 15,00 + dp - Ridotto: € 12,00 + dp (Over 65 anni - Under 25 anni - Appartenenti a Circoli e/o Ass. culturali del territorio con acquisto di almeno 10 biglietti in unica soluzione). Servizio biglietteria: - All Net Service - Lungocalore Manfredi di Svevia, 25b – BENEVENTO - Infoline: 0824.42711 - dal…
Venerdì 1 settembre in Corso Vittorio Emanuele (AV). Ingresso gratuito. Avellino riabbraccia il suo Mas Fest, il festival più longevo della città, organizzato dall’associazione culturale «Koinè Art Lab» e con il Patrocinio del Comune di Avellino e a 30 giorni esatti, come di consueto, viene svelata la line up dei gruppi che renderanno unica la XIII edizione della kermesse. Il Mas Fest 2017 sarà l’evento di una sola notte e si dipanerà nella inusuale location di corso Vittorio Emanuele, «salotto buono» della città, sulle note dei Family Atlantica, dei Kas Product e dei Golfers per una serata di grande musica internazionale che toccherà i quattro angoli dell’Europa per fare sintesi sul palco di Avellino. Family Atlantica è una all-star band di Londra che con il suo secondo album, «Cosmic Unity», si è affermata sulla scena internazionale vincendo il Dead Albatros Music Prize 2016. Nata dal felice sodalizio artistico tra il multistrumentista inglese Jack Yglesias, membro della "cult" band «The Heliocentrics», la venezuelana Luzmira Zerpa, carismatica cantante poliglotta che vanta tra i suoi fan Manu Chao, ed il percussionista africano di origine Nigeriano/Ghanese Kwame 'Natural Power' Crentsil, figlio di Daniel Korangteng Crentsil percussionista degli Africa 70 di Fela Kuti. I Kas…
L’ARTE/STUDIO – GALLERY PARTECIPA ALLA XXXVIII EDIZIONE CITTÀ SPETTACOLO “A SUD DI NESSUN NORD” DI BENEVENTOALLE ORE 19,00 DI VENERDI 25 AGOSTO 2017, ALL’ ARTE/STUDIO – GALLERY DI VIA SANT’AGOSTINO 15 – BENEVENTO, CON LA DIREZIONE ARTISTICA DIANTONIO SALZANO SARA’ INAUGURATA LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA CURATA DA MARIO LANZIONE, CON OPERE DEGLI ARTISTI:RAFFAELE BOVA, ALESSANDRO DEL GAUDIO, CARMINE DI RUGGIERO, ALBERTO GALLINGANI, ENZO NAVARRA, ERNESTO TRECCANI, ENZO TREPICCIONE, NINO TRICARICO E VITTORIO VANACORE. Testo critico di GIOVANNI CARDONE La mostra durerà fino al 31 agosto 2017 e sarà visitabile dal martedì al sabato dalle ore 18,00 alle 20,00 e, su appuntamento, telefonando al 3339242084.
Il vento, elemento volatile e impalpabile, diventa simbolo e metafora di un percorso filosofico e culturale. Il vento è il tema portante di un festival unico nel suo genere che unisce poesia e arti figurative.Il festival si terrà a San Pietro Infine, nei giorni del 25, 26 e 27 agosto, nel Parco della Memoria Storica. Il borgo collocato al confine tra Campania, Lazio e Molise, distrutto durante la seconda guerra mondiale tornerà a vivere attraverso l’arte. Un’arte salvifica che fa memoria e risana quell’antica ferita restituendo un soffio vitale al paese devastato e abbandonato.Gliu Vient è emblema del paese, è qui che soffia un vento impetuoso che scuote, vibra, percuote, si allontana e ritorna, un vento dispettoso e intenso, un vento remoto che sembra sospingere passati e memorie, attirando a sé altri futuri possibili. Per creare un collegamento ancora più intenso con il paese è stata scelta l’espressione dialettale per dare il nome al Festival.Gli organizzatori del Festival sono L’arte della terra, le associazioni Pentacromo e Lost in Babylon in collaborazione con Tantestorie.it e Sorridi alla vita. La direzione artistica è affidata a Rosaria Pezzella e i curatori sono Cosimo Colella e Rosario Parisi. Il festival Gliu Vient si avvale…
“Corti al Molino” venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 agosto 2017 dalle ore 21,00 Apre i battenti la Prima Edizione di “Corti al Molino”, rassegna cinematografica interamente dedicata al cortometraggio indipendente che mira alla valorizzazione di registi, emergenti e non, promuovendo opere di altissimo livello di qualità. L'iniziativa è una esclusiva, che avrà luogo venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 agosto 2017 dalle ore 21,00 nelle sale dell’Asilo di Montenero Valcocchiara (IS) e negli spazi all’aperto del Momu-Molino Museo. A cura di Giancarlo Giacci e Daniela Ricci, la rassegna è promossa dalla banca Intesa Sanpaolo nell’ambito del progetto “PerFiducia” e organizzata dal Momu-Molino Museo. Sarà presentata dal Sindaco di Montnero Valcocchiara Filippo Zuchegna, dai curatori e dai critici cinematografici Mario Franco e Alberto Castellano. La manifestazione è realizzata con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee di Napoli e con il Patrocinio della Regione Molise, del Comune e la Pro Loco di Montenero Valcocchiara, del Comune di Castel di Sangro, e con il sostegno di Valcocchiara Retreat di Montenero Valcocchiara, Country House incastonata tra le montagne del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. L'idea di proporre al pubblico una rassegna di cortometraggi nasce dalla riflessione che…
ARTE INFORMALE Gli orrori scaturiti dalla seconda guerra mondiale, condizionarono profondamente gli animi degli artisti del tempo. Un mondo devastato, il ricordo, la paura, la consapevolezza della follia degli uomini, compromisero le vecchie certezze. La difficoltà nel reperire ogni cosa, costrinse i pittori a comporre la propria arte con i materiali più disparati: rappresentazioni informi, confuse e sfocate e che necessariamente non avessero niente in comune con la pittura del passato, dando vita ad una vera e propria corrente artistico-pittorica. L’INFORMALE…… è la negazione della eccessiva razionalità, che annulla lo spirito, condiziona le coscienze e tende troppo spesso a percorrere similitudini storiche. Nonostante abbia una tracciabilità, poiché esprime un atavico rifiuto, resta acritica ed oggetto di interpretazioni personali. GIUSEPPE BALDINI
Domani sera Giovedì 29 Giugno 2017 ore 22:00 i Sancto Ianne suoneranno live al Beerbante (San Giorgio del Sannio, Benevento) per festeggiare i 9 anni di attività, con l'intervento di Shark Emcee. In omaggio le magliette con il logo per i primi 500 clienti. Intanto gli appassionati del marchio Bernardi/Principe continuano ad arrovellarsi il cervello sulla scritta che comparirà dietro la maglietta: quale sarà la frase misteriosa di quest'anno?
Venerdì, 23 giugno presso la Sala Cesvob (Palazzo del Volontariato, viale Mellusi, 68, Benevento) alle ore 9:00 si terrà l’infoday su Europa per i cittadini. Il Programma “Europa per i Cittadini” consente di usufruire di Sovvenzioni comunitarie a supporto di Progetti di natura transnazionale, connotati da una pronunciata dimensione europea e che invitino a una Riflessione sulla recente Storia Europea (Asse 1) oppure che promuovano il Dibattito in materia di Futuro dell’Unione Europea, Euroscetticismo, Integrazione dei Migranti, Solidarietà in Tempo di Crisi (Asse 2). A presentare il programma ci sarà Rita Sassu – Punto di Contatto Nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Il responsabile Scientifico e Didattico del Corso Pratico e Interattivo in Euro-Progettazione, il professore Luigi A. Dell’Aquila, presenterà i progetti di gemellaggio “Venus” e “Eu-Justice” elaborati durante il corso realizzato presso il CeSVoB di Benevento. L’evento è organizzato dalla società Energy for Solvings di Benevento e dall’Associazione di volontariato San Giuseppe Moscati in collaborazione con il partenariato del Cesvob di Benevento, Confcooperative Campania e Acli Benevento. Per partecipare al seminario è necessaria la prenotazione. Si ricorda che l’Evento è gratuito e prevede un contributo per i Partecipanti che intendono fruire del Lunch…
Dopo il successo del primo appuntamento del Festival delle Associazioni di domenica scorsa, la scuola civica “Alma d’Arte” di Motta, nel Comune di Sant’Angelo a Cupolo, propone una serie di corsi gratuiti per non passare un’estate vuota, o “piena solo di afa”! «Estate e vacanza significano solo caldo e vacuità? – si chiedono i promotori della scuola, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri come presidio di arte e inclusione – Noi vediamo nel vuoto della "vacatio" una diversa possibilità di pienezza, nella calura una passione bruciante. Per cosa? Lo sapete già. Arte, fotografia, musica e teatro!». Al centro di un’esplosiva combinazione di workshop musicali e teatrali, il corpo: «Non lasciare che s’ammutini o si ammutolisca – è l’esortazione di Alma – insegnagli a parlare, fallo suonare!». Sabato 24 giugno parte il workshop gratuito di body percussion a cura di Antonino Talamo “Corpo come elemento musicale”, che impegnerà l’ultimo week end di giugno e il primo di luglio. «La Musica Corporale – spiega il maestro Talamo – è un modo molto antico di fare musica utilizzando il corpo e la voce. Le percussioni corporali sfruttano i suoni che può produrre il nostro corpo per creare delle cellule ritmiche che, ripetute…
Arrivano al Morgana i Moblon, venerdì 19 maggio 2017 alle ore 22:30. Giungeranno nel pomeriggio in bici, cantando Syd Barrett. Moblon è un trio romano post-beat-rock. Dopo qualche anno di sperimentazioni, emerge in modo più compatto verso la fine del 2015. Nell'ultimo anno e mezzo lavora alla creazione del disco d'esordio "T.I.N.A." (acronimo di "Tutti I Nostri Alieni"), terminato nel 2017 e presto fuori per la Bravo Dischi. È formato da Giulia Laurenzi, voce principale, chitarra e pianoforte, Stefano Veloci, basso e cori, e Flavio Gamboni, batteria e cori. Nel luglio 2016 hanno suonato una cover di Syd Barrett adattandola in italiano "Bici". (clicca qui per ascoltare il brano) Pagina Facebook (clicca Qui)
E’ aperta la call for artists per la partecipazione al festival multidisciplinare d’arte, dal titolo Gliu Vient, organizzato dalle associazioni culturali L’Arte della Terra, Lost in Babylon e Pentacromo in collaborazione con Tante Storie.it. Il festival si svolgerà nel Parco della Memoria storica di San Pietro Infine (CE) nei giorni 25, 26, 27 agosto 2017 e celebrerà il Vento, elemento imprescindibile di questa zona, attraverso le varie arti visive (pittura, scultura, ceramica, fotografia, installazioni, ecc.) e figurative (performance live di teatro, reading performance di poesie, musica live, ecc.) nonché la realizzazione di laboratori per bambini. La call si rivolge ad artisti visuali italiani e stranieri (quali pittori, scultori, ceramisti e fotografi, ecc.) e prevede la partecipazione di 120 opere (dipinti, sculture, installazioni, fotografie, collage, ecc.) per la realizzazione di un evento espositivo che si snoderà lungo l’intera area del festival nei giorni sopramenzionati. Essa, inoltre, contempla anche una sezione dedicata alla poesia alla quale possono partecipare tutti, anche autori stranieri. Le adesioni al festival devono pervenire via mail entro il 15 luglio 2017 e non oltre, utilizzando la scheda allegata al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Regolamento completo e scheda di partecipazione suwww.tantestorie.it La partecipazione è gratuita!
Sabato 13 maggio 2017 alle ore 18,30 sarà inaugurata la mostra di Pietro Maietta Absolute Recepts, a cura di Domenico Maria Papa. Dal testo critico: "Alcune opere di Pietro Maietta recano come titolo recezione. Il termine è una variante meno comune di ricezione ed è usato in contesti formali nei quali si dice del ricevere qualcosa come un pacco, una lettera, un’informazione. Le opere alle quali l’artista ha dato questo titolo sono minimali. Rappresentano una ridotta parte del corpo incastonata in un campo chiaro e levigato, caratteristica propria di tutta la sua scultura. Il gruppo di opere, seppure non più significativo rispetto a tutta la produzione rimanente, può tuttavia offrire un’interessante chiave di lettura. Come spesso capita nell’approfondire il percorso di un artista, si può procedere con una sineddoche, una figura retorica che restituisce una parte per il tutto. Alcune opere sembrano, infatti, contenere in nuce l’universo estetico che si esplicita in tutta la produzione completa. Nelle opere considerate, dunque, c’è il tentativo di isolare una forma, di separarla spazialmente, di sottrarla al resto, anche decontestualizzandola, per proporre al visitatore una piccola sfida. Egli deve, infatti, scoprirla, interpretarla e comprenderla. Riappropriarsene la immette nuovamente nello scambio relazionale, al quale l’artista…
Casa Turese Arte Contemporanea presenta Sabato 13 Maggio alle ore18.30 Di là da dove per andar dove, a cura di Andrea B. Del Guercio, mostra personale di Giorgio Cattani; saranno esposti una serie di lavori storici dell’artista ferrarese, da sempre legato a questo territorio per la lunga collaborazione con la galleria Art’s Events di Tonino De Maria. Questa mostra rappresenta il primo evento espositivo in galleria del nuovo anno, dopo la partecipazione ad Art Fair Koln (Germania) lo scorso mese di Ottobre, vetrina importante per la galleria sannita in ambito internazionale. Durante il vernissage sarà presentata la monografia Giorgio Cattani: Di là da dove per andare dove, a cura di Andrea B. Del Guercio, edita da Skira Milano alla fine del 2016, un volume che fa luce sull’eclettica produzione artistica di Giorgio Cattani che spazia dall’istallazione alla video-scultura, alla pittura e al disegno. Si tratta del primo ampio studio monografico sull’artista che opera una ricognizione della sua opera tracciando le linee di un percorso creativo che parte dagli anni Settanta con la partecipazione al Pac di Ferrara, prosegue nel gruppo del Centro Video Arte e successivamente nella scena romana degli anni Ottanta, legata alle esperienze transavanguardistiche, fino all’incontro con Achille…
Pagina 1 di 143
ORA ON-LINE: 80

 
pennagrafica