Venerdì, 09 Settembre 2016 06:56

Diletta Leotta: praticamente una rockstar!

Luca Mirra Scritto da 
Il signor Sky è arrivato  in città ieri al Teatro De Simone, per  presentare  la nuova offerta 2016 – 2017,  e per augurare la Serie A allo Stregone,  e giù a darci dentro di riti apotropaici, quelli che, da ottantasette anni (e tanti auguri) sono abituati ormai a trattenere il respiro, stando in silenzio, fino al novantasettesimo minuto, scaramanzia tattica che il Baroni mercoledì ha ribadito in conferenza stampa. 
 
Diletta prende parola:
 
(Benvenuti in Serie B) «Sono contenta di essere qui, e vi diamo il benvenuto ufficiale da parte mia, da parte nostra, da parte chiaramente di Luca Marchegiani e Gianluca Di Marzio, siamo qui in una settimana importante per il Benevento Calcio che ha festeggiato da poco l'anniversario, e vi preparate a una partita importante, come quella con il Verona. Maurizio diceva che non sa se il Benevento potrà andare in A, ma io credo che sicuramente il Benevento avrà delle ottime carte da giocarsi, sempre per i motivi che dicevo, a Maurizio Per l'allenatore, Baroni che ha grande esperienza, ha una squadra che ha dimostrato un inizio straordinario, innanzitutto, perché partire con una bella vittoria in casa, da una forte carica a tutto l'ambiente, poi siete andati in trasferta, e avete vinto (rito apotropaico ndr), e avete pareggiato (ah mbè ndr) scusate, contro il Carpi che è una delle favorite per andare in A. Quindi credo che secondo noi il Benevento potrà darci grande soddisfazioni in questa B, e noi vi seguiremo e affronteremo insieme questo campionato di B che sarà davvero imprevedibile e soprattutto difficoltoso, perché adesso, dopo il Verona, per tutte le squadre inizia un vero tour de force, che è uno dei tanti della B, perché poi ci saranno tre partite nel giro di sette giorni, e allora è lì che bisogna tenere duro per arrivare fino alla quarantaduesima giornata. Insomma sono contenta di essere qui. In bocca al lupo al Benevento
 
(Sul Benevento) «Non potevate iniziare meglio e poi una conferma anche fuori dal vostro stadio, quindi davvero complimenti, spero che il Benevento possa continuare a fare questo percorso così bello. Difficile fare pronostici, perché può succedere davvero di tutto, la Serie B è un campionato davvero imprevedibile, tra una settimana ci saranno tre partite nel giro di sette giorni, bisogna tenere duro, il Benevento è una squadra forte compatta, ha un allenatore di grande esperienza, e l'entusiasmo vostro trascinerà secondo me il Benevento in A (Rito Apotropaico ndr
 
(Il bello come estetica del mito) «Io studio, mi preparo, amo il calcio e credo che insomma la bellezza sia solo un contorno di quello che poi è il contenuto, e poi il campionato di B è molto difficile, quindi occorre studiare tutto, nei minimi dettagli, tutti i calciatori, tutti gli allenatori, quindi bisogna prepararsi tanto perché la B è un campionato ostico e difficile»
 
Amen!
 
La Serie B è un campionato del tutto  impreprobabile, dove il quoziente di imprevedibilità e l'altissimo tasso tattico, sono inversamente proporzionali alla casualità vettoriale di 42 gare (+ recupero), fratto la sublimazione del desiderio di farsi un selfie con Paola Barale, e Diletta conosce perfettamente tutti i teoremi più astuti della serie cadetta, in quanto studiosa delle scienze calcistiche, nonché delle realtà socio-antropologiche che emergono dagli eventuali contesti designati. 
 
Alla fine della conferenza numerosi fans in delirio sono accorsi per farsi una foto, rubare una ciocca di capelli, un autografo, come pischelle  impazzite davanti ai Beatles negli anni sessanta. Diletta è stata molto garbata e paziente,  ha fatto il possibile per concedere a tutti un pezzo di selfie, poi è dovuta fuggire in stile Benny Hill, inseguita tra le stanze del teatro da cori e applausi: praticamente una rockstar!
 
*foto di repertorio rubata al profilo di Diletta Leotta
Letto 2573 volte

FEBBRE DA SNAILAND

ORA ON-LINE: 176

 
pennagrafica