Venerdì, 09 Giugno 2017 18:49

Dio perdona, Pușcaș no!

Luca Mirra Scritto da 
George Alexandru Pușcaș nato a Marghita in Romania l' 8 aprile 1996 ha disputato un anno travagliato nel Benevento, affrontando diverse assenze e infortuni, e tre operazioni alla mano.
Nonostante tutto la perla rumena ha dato un contributo fondamentale alla squadra, andando in gol nella prima partita contro la Spal, e successivamente contro Brescia, Frosinone e Pisa. 
 
Ma il cecchino dell'est ha dato soprattutto un contributo eccezionale nei play off, disputando quattro partite su cinque (Carpi – Benevento era squalificato) e purgando con tre splendidi gol Spezia, Perugia e ieri sera il Carpi, regalando la promozione allo Stregone: Dio perdona,  Pușcaș no!
Ho fatto tre chiacchiere con il cecchino rumeno.
 
Quali sono le sensazioni cosa provi?
È indescrivibile. È stato bellissimo perché adesso è il momento in cui possiamo godere veramente tanto quindi siamo felicissimi.
 
Sopratutto dopo tutto quello che hai sofferto, 3 operazioni, poi sei tornato in campo e ti sei ripreso tutto...
Sì. Ora non mi va di parlare delle difficoltà, mi va di parlare di questo che è successo stasera perché è veramente bello
 
A me piaceva un sacco sta Serie B, ma perché ci avete voluto portare in Serie A?
Allora resta in Serie B, noi ce ne andiamo in Serie A (ride ndr).
Letto 722 volte

FEBBRE DA SNAILAND

ORA ON-LINE: 159

 
pennagrafica